Loading...
Serramenti Torino Logo

Porte Interne Detrazioni Fiscali

Sostituzione Porte Interne


La sostituzione delle porte interne da diritto alle detrazioni fiscali?

Porte interne detrazioni fiscali: Sostituzione porte interne o rifacimento porte interne sono attività per le quali è possibile usufruire del bonus ristrutturazione, come tutti i lavori di manutenzione ordinaria, solo se sono collegati ad interventi che possono essere direttamente connessi con la manutenzione straordinaria.
La guida al bonus ristrutturazioni dell'Agenzia delle Entrate non cita nello specifico ristrutturazione porte, detrazione sostituzione porte interne o detrazione porte, per questo molti cittadini si sono trovati ad interrogare i loro tecnici di fiducia sulla possibilità o meno di accedere al bonus fiscale del 50% per la ristrutturazione delle porte interne.
La risposta arriva direttamente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF): sulla possibilità di detrarre le porte interne, che ribadisce che "qualora gli interventi singolarmente non agevolabili (manutenzione ordinaria) siano integrati o correlati ad interventi di categorie diverse per i quali compete la detrazione d'imposta" le detrazioni fiscali per sostituzione porte interne sono ammesse.
Se avete deciso di sostituire una porta interna, vuoi che sia una porta a libro, una porta ad anta, una porta scorrevole, interna alla vostra abitazione, potete risparmiare il 50% del costo di acquisto e installazione dall'IRPEF, solo e soltanto se questo intervento fa parte di una ristrutturazione edilizia più ampia, facente parte di una manutenzione straordinaria. 
Il rifacimento porte, l'allargamento porte interne potrebbe sembrare un lavoro di mera estetica, di miglioramento del design della vostra abitazione, ma comporta una serie di interventi di ristrutturazione edilizia, lavori di muratura e posa, per i quali è sempre meglio rivolgersi a tecnici esperti.
Un esempio pratico dove ristrutturazione porte interne e detrazione fiscale 50 % possono essere associate è il caso in cui la modifica del piano di calpestio di una sostituzione pavimento vi costringa alla sostituzione della porta, in questo caso una spesa è correlata all'altra.
Un altro caso che rende accessibile la detrazione 50 porte interne è la porta a scomparsa, perchè questa tipologia di porta, se si parla dell'acquisto della porta e di ogni elemento necessario a montaggio e posa, viene vista dal legislatore come accessorio all'intervento di muratura, per il quale è previsto il bonus fiscale.

Chiedici un Preventivo

oppure chiamaci subito:  +39 011 19118302

Porte Interne e Iva al 10%

La sostituzione di porte interne durante lavori di ristrutturazione di un'abitazione consente a chi effettua i lavori di richiedere l'applicazione dell'IVA al 10%, ma il calcolo è un pochino più complesso. Infatti l’aliquota ridotta al 10% è consentita fino a "concorrenza del valore complessivo della prestazione relativa all’intervento di recupero, al netto del valore dei predetti beni". 
Ecco due esempi pratici:
Installo una nuova porta
caso 1. fattura totale di 1000 € manodopera 300 € e valore della porta 700 €
l'iva al 10% è applicabile su 300 €, il valore della prestazione, sui restanti 400 € andrà applicata l'iva al 22%
caso 2. fattura totale di 2000 € manodopera 1100 € e valore della porta 900 €
l'iva al 10% è applicabile a tutto l'importo.

Chiedici un Preventivo

oppure chiamaci subito:  +39 011 19118302






TOP